20 agosto, 2009 | di in » Didattica

Il titolo è buttato lì solo per fare audience, ma piegare bene una mappa non è cosa da poco.

Avete presente quei viaggi in macchina estivi, 40° all’ombra, 5 posti auto occupati, macchina piccola, tanta fame, tanto sale sul corpo? Cercate un luogo che vi sarà di sollievo e subito, voi grandi esperti cartografi, vi mettete a cercare quel famoso agriturismo su una mappa. Il bello è poco dopo, quando volete piegarla (sudata ormai anche lei) e volete farlo con cura, perché il viaggio è ancora lunga ed una mappa di carta è un oggetto prezioso: “la piego ioooo” la mappa, “ci penso ioooo” che faccio GIS, etc..

Io in queste circostanze, mi sono spesso sentito stupido. Raramente sono riuscito a piegare correttamente una carta che già aveva i segni di piega, figurarsi una carta stampata in casa ed ancora non piegata.

rubik_map

Ci viene in aiuto un godibile manuale di dominio pubblico dell’esercito degli Stati Uniti d’America: “Map reading and land navigation“.  L’appendice B si intitola “MAP FOLDING TECHNIQUES” e ci illustra tre tecniche che ci faranno ottenere sia la portabilità di una mappa  (riducendola di dimensioni), che l’usabilità della stessa (non sarà necessario aprirla interamente per leggerla). Qui sotto ne trovate illustrate due (classiche).

due tecniche per piegare una mappa

Il volume è acquistabile su Amazon, ed è leggibile liberamente in html e su Scribd (da cui potrete scaricarlo anche in  PDF).

via  Free Geography Tools

P.S. il cubo di Rubik (mia moglie che è cinefila dice alle volte “di Kubrik” ;-)   ) vettoriale con cui ho “composto” la prima immagine l’ho scaricato da deviantART.

Attenzione! Questo è un articolo di almeno un anno fa!
I contenuti potrebbero non essere più adeguati ai tempi!

4 Responses to “Piegare una mappa? Meglio il cubo di Rubik”

  1. By Alessio on ago 21, 2009

    Se avessi scritto questo articolo un po’ prima forse non avrei rovinato irrimediabilmente o quasi tutte le carte che ho in macchina …e sono tante, visto che mi sono munito di gps da pochi mesi :)

  2. By Andrea Borruso on ago 22, 2009

    Caro Ale,
    anche io ho un’antenna GPS (i-blue 747) che uso per le sue doti di data-logger, ma trovo una “carta di carta” insostituibile in certi contesti.
    L’ideale penso sia avere entrambe le cose. Che GPS hai?

    Un abbraccio,

    a

  3. By Massimo on ago 24, 2009

    c’è anche questo video di un mio amico americano che spiega quali siano i vantaggi di piegare una mappa nel modo giusto:
    http://www.massimozotti.it/2009/02/come-si-piega-una-cartina-geografica-e.html

  4. By Alessio on ago 24, 2009

    @Andrea: il GPS è un Garmin Nuvi 255W (concordo che la mappa sia insostituibile comunque!)

    @Massimo: grazie per il link! Ma il tizio è facilitato, la carta ha già le piegature! Così sono (quasi) capace anche io :D

Lascia un commento

Tag html consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


× 5 = 45


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.