31 luglio, 2008 | di in » News

Finalmente l’IGM ha aggiornato il catalogo interattivo dei propri prodotti. Per tutti gli utenti finali è una buona notizia, perché questo supera di gran lunga il precedente.
Il cambiamento più evidente è tecnologico: da una tradizionale interfaccia html, ad una vera interfaccia di webmapping basata su OpenLayers con alle spalle un server WFS e (sembra) un server di tilecaching.
L’utilizzo di un client di webmapping opensource e di un protocollo standard interoperabile per l’accesso a dati spaziali, sono entrambi un belvedere; specie in un contesto così istituzionale.

Il funzionamento di base è semplice:

  • si fa zoom-in su un’area di interesse
  • si fa click sull’area di cui si vuole conoscere la copertura dei prodotti IGM (contestualmente viene lanciata una richiesta WFS)
  • si ottiene sulla sinistra l’elenco delle tavole che cadono in quel punto
  • si clicca (ad esempio) sul tasto “ev.” – che si trova sulla destra del nome delle tavole – e viene restituita su mappa l’estensione spaziale della tavola

Nuovi cataloghi interattivi dei prodotti IGM

Questo in supersintesi. Ci sono anche altre funzioni, tra le quali segnalo la ricerca per toponimi.

Le interfacce sono due:

Buona visione.

Attenzione! Questo è un articolo di almeno un anno fa!
I contenuti potrebbero non essere più adeguati ai tempi!

5 Responses to “Nuovi cataloghi interattivi dei prodotti IGM”

  1. By Pietro Blu Giandonato on lug 31, 2008

    E finalmente!!! Ora l’IGM si è finalmente messo al passo coi tempi…

    L’Istituto, per quanto riguarda le coperture aeree, possiede senza dubbio l’archivio storico più importante.

    Poter consultare online il catalogo delle foto aeree, individuando la serie storica dei voli per una determinata località è davvero portentoso… con tanto di parametri ottici della macchina fotografica.

    Grazie per l’ottima segnalazione Andrea ;)

  2. By Alessio on ago 1, 2008

    Girovago spesso tra le applicazioni della galleria del sito di OpenLayers in cerca di ispirazione… e quando, circa una settimana fa, ho visto spuntare quella dell’IGM ne sono stato estremamente felice.

    Ho pensato che finalmente le soluzioni aperte per il webmapping iniziano ad avere lo spazio che meritano anche da noi e che vengano prese in considerazione all’IGM, che è sempre uno degli organi cartografici dello stato, in alternativa ai soliti prodotti di esri, autodesk, ermapper e compagnia sia un bel biglietto da visita per proporle anche in altri contesti.
    Inosomma, si può dire: “Vedi… lo usa pure l’IGM…”. Il che, anche se come addetti ai lavori può non sembrarci un grande argomento, in alcuni casi può fare presa più di mille giustificazioni tecniche più o meno comprensibili.

    Complimenti all’IGM per la scelta e grazie ad Andrea per la segnazione

    alessio :)

  3. By claudio on set 12, 2008

    Salve, sono quello dell’IGM che ha fatto i catalogi: vi ringrazio per l’attenzione ed i complimenti. A giorni uscira’ anche il catalogo dei punti trigonometrici e capisaldi di livellazione con relative monografie ed il catalogo carte antiche.
    Se avete dei consigli o richieste scrivete pure a info@geomil.esecito.difesa.it

  4. By Andrea Borruso on set 12, 2008

    Ciao Claudio,
    grazie a te per essere passato da qui.
    Al momento una sola richiesta: ci avvisi non appena pronti gli altri cataloghi??

    A presto,

    andrea

  5. By claudio on set 19, 2008

    Eccoci qua! Pubblicato il catalogo dei vertici trigonometrici e capisaldi di livellazione all’indirizzo: http://www.igmi.org/geodetica. Le coordinate visualizzate sono approssimate dato che il dato preciso e’ a pagamento.

    In anteprima potete vedere anche il catalogo carte antiche (ancora in fase beta) all’indirizo: http://www.igmi.org/ancient.

Lascia un commento

Tag html consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


9 + = 13


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.