19 aprile, 2008 | di in » Entropia

Questo Blog è nato quasi tre anni fa, per la voglia di testare questo mezzo di comunicazione e per quella di condividere esperienze.
TANTO nel tempo si è evoluto (spero in meglio), ha aumentato il suo numero di lettori ed è ancora in vita; questo per me è già un successo.

Quando questo blog farà il suo terzo compleanno, vorrei dedicargli un post, con la sua storia, le sue statistiche, i commenti più interessanti, l’email ricevute, i link in ingresso, e tutto quello che serve a valutare il successo di un sito. Ma più passa il tempo, più alcune di queste cose, mi sembrano meno importanti per la definizione di un successo “vero”.

La vita di un Blog è semplice: ha bisogno di un po’ di passione, di un po’ di tempo, di buoni contenuti e di lettori fidelizzati. E’ semplice definirla, ma non praticarla, specie se gli autori sono pochi e magari hanno giornate dense di impegni e di scadenze. I commenti dei lettori, i suggerimenti e le critiche, le citazioni dei contenuti, tutto ciò che è relazione e scambio con gli altri è linfa. Quando dopo una giornata di lavoro impegnativa, leggi un’email con un lettore che ti ringrazia e ti mette in difficoltà con una domanda inaspettata, passa la stanchezza e ti ritrovi a scrivere un post su FWtools all’alba. Ma c’è di meglio, e torniamo alle relazioni.

Otto mesi fa sono “caduto” dentro questo thread della mailing list italiana dedicata al software geografico libero e a codice sorgente aperto: GFOSS.it. L’autore era un tale PietroBlu (ho pensato il classico nick da smanettone informatico), ed il suo messaggio evidenziava come fosse sconveniente che un portale cartografico nazionale fosse aperto quasi esclusivamente all’accesso effettuato con software proprietario. Di quel messaggio mi piacquero i toni, la forma ed i contenuti. La cosa più bella fu a mio avviso, come spesso avviene nelle mailing list, lo sviluppo della discussione: si mescolarono argomentazioni tecniche ed etiche, che portarono all’invio di una lettera  ai gestori del portale cartografico citato nei vari messaggi. Questa lettera fu redatta proprio da PietroBlu, che ancora una volta mi colpì per stile, contenuti ed energia; pensai “tosto questo PietroBlu”.
Da quella discussione ne “gemmarono” altre, e lungo questo percorso io e Pietro ci siamo conosciuti un po’ meglio: dalla mailing list, a qualche commento su questo blog, dalla chat alle email.

Pietro nel tempo è diventato uno dei lettori più attenti di TANTO, sempre prodigo di complimenti e di stimoli. Chiude quasi sempre le email che mi scrive con un saluto antico e molto benaugurale: ad maiora. Nelle ultime settimane mi ha segnalato due prodotti molto interessanti, ed io – ringraziandolo – gli ho promesso che ci avrei scritto un post, non appena avessi avuto un po’ di tempo libero. Ma quando?

Il tempo passa e PietroBlu, allora mi tratta come il portale cartografico nazionale, e mi scrive un’email di “protesta”: “lo scrivo io il post su UUorld? lo scrivo io il post su TITAN?”. Questo è per me il successo di un blog: un lettore che stimo come persona e come professionista, e che nel tempo è diventato un amico, mi chiede di scrivere un post.

pietroblu Tutto questo per dire che dal 14 Aprile questo blog ha un nuovo autore: Pietro Blu Giandonato (è quello nella foto accanto). Magari ve ne eravate accorti, ma ci tenevo a evidenziarlo.

E come direbbe Pietro: ad maiora a tutti!!

Attenzione! Questo è un articolo di almeno un anno fa!
I contenuti potrebbero non essere più adeguati ai tempi!

3 Responses to “Il successo di un Blog? Un nuovo autore”

  1. By Alessio on apr 19, 2008

    Carissimi Andrea e Pietro consideratemi pure uno dei lettori fidelizzati di TANTO :)

    Ricordo l’evoluzione della vicenda sulla ML di gfoss che ha portato all’invio della lettera al PCN.
    Purtroppo, spulciano il portale, ancora oggi mi pare che di wms non ci sia nemmeno l’ombra (felicissimo di essere corretto ovviamente!).

    Infine, complimenti a Pietro per i suoi primi post che ho trovato molto interessanti.

    PS
    in riferimento alla lettera al PCN:
    dio ci scampi dal wms connector di arcims!

  2. By Pietro Blu Giandonato on apr 19, 2008

    Wow… bastano un paio di ordinari post per meritare un tale magnificat?? Accidenti. Mi sento imbarazzato…
    Ecco Andrea! Ora per scrivere i miei prossimi interventi ci metterò giorni e giorni! Li leggerò e rileggerò finchè non avrò la certezza che siano perfetti!!
    Ok, ok… la smetto qua, prima di andare a nascondermi da qualche parte dove Google Earth non possa beccarmi con i suoi dataset sempre aggiornati.
    Che dire.
    Cosa dovrei scrivere io di Andrea? Che grazie al suo blog c’è sempre qualcosa di curioso, interessante, suggestivo da scoprire grazie ai suoi post?
    Che ormai TANTO è diventato il caffè nel quale ogni giorno non posso fare a meno di fermarmi per stare tra amici?
    Che non ho ancora capito se Andrea sia un geologo, un visionario, un poeta dello spazio geografico? O forse tutte queste cose assieme?
    TANTO, come ho già scritto proprio ad Andrea, è un attrattore strano nel caos “frattale” delle informazioni che girano sul web riguardo le cose che ci piacciono…
    Insomma, Andrea riesce come pochi a: “cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio”.

    Grazie TANTO.

    Ad maiora!

  3. By Pietro Blu Giandonato on apr 19, 2008

    Grazie davvero Alessio, in realtà ero un pò restio a parlare di TITAN perchè soluzione commerciale, ma ho trovato l’idea della VPN geospaziale molto interessante, innovativa.
    Nel sistema, nel suo complesso, ci vedo parecchie analogie con “eMule”. Si regge su una infrastruttura abbastanza simile al p2p, con i GeoHub paragonabili ai server della rete eDonkey.
    Pensate che si possa realizzare qualcosa di simile collettivamente, con software OS?
    Nell’ottica della propaganda dei dati liberi, messi a disposizione con sistemi liberi (do you remember PCN? :) mi sembra una prospettiva, un’idea davvero fantastica…
    Che ne pensate?

Lascia un commento

Tag html consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


1 × = 6


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.