21 gennaio, 2010 | di in » News

Google Street View è presente da diverso tempo in Italia, ma oggi ho scoperto che la copertura è decisamente aumentata, specie per due aspetti:

  • la copertura nel meridione d’Italia (finalmente anche nella mia Palermo)
  • la copertura in zone non soltanto cittadine

Il secondo punto è quello che mi sembra più interessante, in quanto sarà possibile vedere luoghi meravigliosi lungo strade abbandonate da Dio e dagli uomini. Io ho provato ad andare a spiare il Tempio di Segesta, ma lo scatto non è un granché.

Qui sotto, in azzurro, la copertura ad oggi. Vado a farmi una passeggiata in campagna  ;-)

google_street_view_italia

Attenzione! Questo è un articolo di almeno un anno fa!
I contenuti potrebbero non essere più adeguati ai tempi!

5 Responses to “Google Street View sbarca con forza in Italia”

  1. By Gianni Stival on gen 21, 2010

    Forse per copertura si intende il fatto che hanno rilevato le foto, perchè su Google Earth non si vede ancora niente, neppure Venezia.

  2. By Andrea Borruso on gen 21, 2010

    Ciao Gianni,
    devi guardare in Google Maps. Qui un esempio:
    http://bit.ly/78rFGe

    Google Street View è un prodotto nato originariamente come compagno di Google Maps.

    Ciao e grazie per la visita,

    a

  3. By Alessio on gen 22, 2010

    Ehi… chi vuole vedere il mio cane??? :-D

  4. By Simone on gen 22, 2010

    Certo devo ancora capire come hanno fatto ad entrare negli scavi archeologici e a fare riprese e poi metterle disponibili su internet in totale violazione della legge sulla salvaguardia dei beni di proprietà della Repubblica…

  5. By Antonio Falciano on gen 24, 2010

    Forse perchè c’è collaborazione tra il MiBAC e Google? Vedi ad es. questo comunicato relativo agli scavi di Pompei, “il primo sito archeologico al mondo visibile in Google Street View”: http://bit.ly/8XhQgj
    Si tratta indubbiamente di una rivoluzione che non può che far bene anche al governo del territorio, oltre che alla promozione dei nostri tanto amati beni culturali e paesaggistici.
    La prima cosa che ho notato quando ho curiosato dalle mie parti sono stati i vari cantieri e/o ostruzioni stradali che in alcuni casi hanno impedito il passaggio, nonostante un abbastanza vistoso … carro attrezzi ! :)
    Ciao. Antonio

Lascia un commento

Tag html consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


− 2 = 6


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.