29 marzo, 2009 | di in » Didattica

Mi era già capitato di parlare di GISCorps, una ONG di esperti che prestano su base volontaria le loro conoscenze e capacità geomatiche in tutto il mondo. Si è aggiunta di recente anche l’inglese MapAction, e qui voglio segnalare la loro fantastica “Field Guide to Humanitarian Mapping”.

Al di là del target espressamente rivolto alle emergenze umanitarie, la guida è davvero ben fatta, utilissima anche per chi desidera un documento agile – sono poco più di un centinaio di pagine – e chiaro – molti tutorial – per acquisire i concetti alla base dei GIS come pure dell’uso del GPS in campo.

Il primo capitolo introduce alla cartografia e approfondisce argomenti riguardanti i dati spaziali e i vari formati nei quali è possibile trovarli, i sistemi di coordinate. Il secondo capitolo è dedicato all’uso dei dispositivi GPS per raccogliere dati in campo, con un pratico schema per registrare i waypoint. Il terzo e quarto capitolo sono veri e propri tutorial per l’utilizzo di Google Earth e MapWindow – un GIS open source – per la cartografia a scopo umanitario. MapAction lavora soprattutto con Google Earth perchè da un lato si tratta  del software di mapping che mette a disposizione i dati cartografici di base – foto aeree e immagini satellitari – più aggiornati disponibili, dall’altro perchè è estremamente diffuso anche tra i non addetti ai lavori.

In definitiva, questa guida è certamente un ottimo modo per i newbie di sporcarsi le mani e capire cosa vuol dire fare della cartografia digitale e quali possono essere i suoi impieghi pratici. Se poi ci si appassiona e si vuol dare il proprio contributo alla causa umanitaria… tanto meglio!

MapAction Field Guide to Humanitarian Mapping First Edn Low-res

Attenzione! Questo è un articolo di almeno un anno fa!
I contenuti potrebbero non essere più adeguati ai tempi!

3 Responses to “Solo un’altra guida su GIS e GPS?”

  1. By Alessio on apr 2, 2009

    Grazie della segnalazione Pietro!
    Ho scaricato il manuale segnalato per darlo a dei ragazzi cubani ai quali stiamo facendo un corso introduttivo di gis e dintorni…
    E’ piaciuto molto… troppo… ed ora mi hanno chiesto di fargli un paio di giorni in aula per fargli vedere come usare al meglio google earth! Arghhhhh :-)

  2. By Pietro Blu Giandonato on apr 2, 2009

    E’ vero, la guida è impostata in modo tale da catturare immediatamente la curiosità soprattutto di chi si avvicina a GIS e GPS per la prima volta…
    Ed è un’occasione per cercare di far capire che Google Earth è un potentissimo e agile strumento di analisi territoriale “leggero”, checchè se ne dica nell’ambiente dei “puristi” ;)
    Alessio, mi raccomando tienici aggiornati sugli sviluppi del corso, anche per avere riscontro di quali ricadute può avere una guida come quella.
    TANTO serve anche per discutere… :)

  3. By Andrea Borruso on apr 20, 2009

    Aggiungo una lettura ed uno strumento in qualche modo correlati alle tue guide:
    - http://bit.ly/7KhfL
    - http://www.ushahidi.com/

    Welcome to Ushahidi, which means “testimony” in Swahili, where we are building a platform that crowdsources crisis information. Allowing anyone to submit crisis information through text messaging using a mobile phone, email or web form.”

Lascia un commento

Tag html consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


6 × = 12


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.