6 agosto, 2008 | di in » News

Il New York Times è il quotidiano con il miglior sito web. E’ molto ben strutturato, molto leggibile è con uno stile molto “cool”. C’è sempre una forte attenzione a come evolve il web, ed alle modalità di comunicazione di questo mondo. Senza pensare soltanto alle mode del momento.

Il 4 Agosto hanno pubblicato qualcosa che ci è piaciuta TANTO, la mappa delle medaglie olimpiche.

La mappa delle medaglie Olimpiche di Atene 2004

Qui sopra la mappa di Atene 2004, in cui i colori differenziano i continenti e le dimensioni dei cerchi sono proporzionali al numero di medaglie vinte.

In alternativa è possibile visualizzare la stessa serie di dati per numero di medaglie vinte, scollegandola dal contesto geografico (qui in alto).

E si può pure viaggiare nel tempo e saltare ad esempio alla mappa delle medaglie olimpiche di Los Angeles 1984, le prime di cui ho qualche ricordo visivo.

Buona visione.

via La Cartoteca

Attenzione! Questo è un articolo di almeno un anno fa!
I contenuti potrebbero non essere più adeguati ai tempi!

One Response to “La mappa delle medaglie olimpiche”

  1. By Pietro Blu Giandonato on ago 6, 2008

    Già… la cosa che mi ha intrigato di più è senz’altro la possibilità di fare un tuffo nel passato.

    Le olimpiadi sono davvero uno specchio geopolitico formidabile, e questa mappa riesce a rappresentarne benissimo molti aspetti: il testa a testa tra USA e URSS, i boicottaggi reciproci dei due blocchi nel 1980 e 1984, gli effetti della caduta del Muro, la crescita costante della Cina…

    Chissà che mappa darà luogo questa discussissima Beijing 2008.

    Staremo a vedere.

Lascia un commento

Tag html consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


+ 4 = 11


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.