17 luglio, 2008 | di in » News

La grande ambizione del progetto OneGeology.org è quella di creare e mettere a disposizione di tutti la grande carta geologica digitale del mondo intero

Si tratta di un’iniziativa internazionale, promossa dalla rete dei Servizi Geologici di numerosi Paesi, dalle Americhe all’Europa, dall’Africa fino all’Asia. L’Italia è rappresentata dall’Agenzia per i Servizi Tecnici Nazionali (APAT), che anni fa ha fagocitato il glorioso e compianto Servizio Geologico d’Italia.

Ah, giusto per completezza, pare che il nuovo Governo voglia diluire ulteriormente il ruolo dell’APAT accorpandola con l’ICRAM e INFS, per costituire l’Istituto di Ricerca per la Protezione Ambientale (IRPA)… a voi le riflessioni.

Gli obiettivi di OneGeology sono essenzialmente:

  • Rendere accessibili le carte geologiche esistenti in qualsiasi formato digitale siano disponibili in ogni Paese.
  • Trasferimento di know-how a coloro che ne hanno bisogno, adottando un approccio che riconosca che le diverse nazioni hanno differenti capacità di partecipazione.
  • Stimolare un rapido aumento dell’interoperabilità, attraverso lo sviluppo e l’uso del “GeoSciML”, un Geography Markup Language per le geoscienze. Per saperne di più fare clic qui.

Le carte geologiche fornite dai Paesi partecipanti possono essere ammirate grazie al geoportale del progetto, mediante una semplice applicazione webgis che riesce a mosaicare i dataset geologici. E’ possibile esportare le mappe costruite nel geoportale in KML o WMC per poterle ammirare in Google Earth o in altre applicazioni che supportano questi formati.

portal_onegeology

Insomma… una iniziativa davvero interessante e lungimirante, soprattutto nell’ottica di rendere accessibili in maniera semplice ed aperta dati che altrimenti rimarrebbero disponibili solo ad una stretta cerchia di addetti ai lavori.

Dimenticavo… vi consiglio vivamente di visitare ora e in futuro, perchè in continuo aggiornamento, la sezione OneGeology eXtra con curiosi riferimenti all’influenza che la Geologia ha avuto in numerosi altri campi dello scibile umano (Culture), risorse fantastiche per la didattica (OneGeology4Youngsters) e uno Showcase con i migliori esempi di utilizzo della cartografia geologica digitale…

Up the Geology!!

Attenzione! Questo è un articolo di almeno un anno fa!
I contenuti potrebbero non essere più adeguati ai tempi!

4 Responses to “OneGeology to bring them all…”

  1. By Andrea Borruso on lug 18, 2008

    Caro Pietro,
    bellissima segnalazione (per noi geologi ;-) )!

    Hai dato un’occhiata al Geology Cookbook citato in homepage? Da solo meriterebbe 2-3 post. Io me lo appunto.

    ciao,

    a

  2. By Pietro Blu Giandonato on lug 18, 2008

    Eccome Andy! Le ricette del cookbook sembrano davvero appetitose, meritano assolutamente di essere provate ;)

    Alla prossima puntata dunque!

    pb

  3. By Pietro Blu Giandonato on gen 15, 2009

    Mi sembra utile segnalare qui l’URL del servizio WMS con il quale è possibile ottenere geologia, contatti e litologia della Carta Geologica d’Italia del portale OneGeology:

    http://serviziogeologico.apat.it:80/cocoon/Onegeology/wms_it?

    In questa pagina è riportato poi l’elenco completo dei servizi geologici e degli altri soggetti che contribuiscono a OneGeology, dal quale è possibile ottenere gli URL dei WMS e le metainformazioni sui dati condivisi.

  1. 1 Trackback(s)

  2. lug 18, 2008: inDiritto.it » Blog Archive » Unione Europea: il “Green Paper” sul diritto d’autore nell’era dell’economia e della conoscenza

Lascia un commento

Tag html consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


− 7 = 1


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.