13 maggio, 2008 | di in » News

In questi giorni si svolge una conferenza in cui sogno di poter andare un giorno: O’Reilly Where 2.0 Conference. Si parla soprattutto di geoweb e si parte dall’assunto che il GIS non è più “soltanto” per specialisti.

Su blip.tv sono stati pubblicati i primo video e vi consiglio di dargli almeno un’occhiata. Nell’esempio sottostante la presentazione di Schuyler Erle (uno degli sviluppatori di OpenLayer e FeaureServer) dal titolo “Mappare Bombay”. Qui trovate gli altri. Purtroppo non si vede cosa proiettino i relatori!!

Buona ascolto ;-)


Attenzione! Questo è un articolo di almeno un anno fa!
I contenuti potrebbero non essere più adeguati ai tempi!

4 Responses to “Da vedere: i video di Where 2.0”

  1. By Paolo on mag 14, 2008

    sarebbe piaciuto andarci anche a me! :D
    mi attirava la presentazione di GeoDjango

  2. By Pietro Blu Giandonato on mag 15, 2008

    Wow!!

    Tra ieri e oggi, nei ritagli di tempo, ho bazzicato un pò i video su blip.tv e i listings sul sito di where 2.0, ne sono uscito frastornato da un lato ed entusiasta dall’altro. Il fermento che anima la conferenza è tangibile già attraverso il web, non immagino cosa voglia dire viverlo lì, di persona…

    Sebbene where 2.0 sia fortemente sponsorizzata dai “pezzi grossi” di GIS e geoweb – sono presenti nell’80% degli interventi – la cosa che mi ha colpito particolarmente è la pacifica sinergia che si è saputo creare tra il mondo “proprietario” e quello OS. Organizzatori e relatori sono stati capaci di confrontare idee innovative, fare il punto della situazione su geoweb, neogeography e al tempo stesso essere fucina di esperimenti e di traguardi da raggiungere.

    Tra quanti secoli secondo voi tutto ciò potrà verificarsi nel nostro amato stivale?

    Ad maiora!

  3. By Andrea Borruso on mag 16, 2008

    Cari Pietro e Paolo (già così fa ridere, ma se aggiungete che mi chiamo Andrea …),
    l’anno prossimo ci potremmo andare insieme. Sarebbe una cosa sana, ma bando ai sogni.

    Sono d’accordo con Pietro, ed anche io vedo nella varietà dei contributi, la vera ricchezza. Contributi differenti per mille ragioni, ma spesso di ottima qualità e ricchi di piccoli-grandi spunti.

    Alla domanda di Pietro, non so rispondere. Noto soltanto che spesso ci sono spunti di questo tipo in luoghi meno istituzionali.

    buon week-end

  1. 1 Trackback(s)

  2. ott 24, 2008: TANTO » Blog Archive » Where 2.0: è davvero cosi’ distante da qui?

Lascia un commento

Tag html consentiti: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


2 × = 6


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.