Archivio del mese di novembre, 2006

30 novembre, 2006 | di

Quelli di Google hanno reso ancora più semplice l’integrazione tra Google Earth e Google Maps. Immaginate di voler pubblicare in Google Maps l’elenco dei luoghi più belli della vostra città, e di voler aggiungere per ognuno una descrizione. Questi i passi da seguire:

  • aprire Google Earth e creare una nuova cartella tra i “Luoghi personali” (basta fare click con il destro del mouse su Luoghi personali e scegliere la voce “Aggiungi>Cartella…”
  • con questa cartella selezionata, aggiungete un segnaposto per ogni luogo “notevole” che desiderate aggiungere alla collezione, avendo cura di assegnare un nome e di dare una descrizione ad ogni segnaposto
  • fare click con il destro del mouse sulla cartella di cui sopra, scegliere la voce “Salva con nome…” e salvare sul vostro pc il file che raccoglie i punti da voi scelti (va bene sia il formato .kml che quello .kmz)
  • fare l’upload del file salvato su uno spazio web (potreste usare ad esempio quello di 100 Mb che Google mette a disposizione gratuitamente)

Il gioco è fatto. Adesso basterà puntare ad un indirizzo web con una sintassi di questo tipo:

http://www.vostrosito.it/vostro_file_salvato.kml

Io ad esempio ho creato con Google Earth un file dandogli come nome “kml2gmap.kml”. Ne ho fatto successivamente l’upload su mio spazio web su Google “http://aborruso.googlepages.com/”. L’indirizzo del mio file .kml sarà quindi http://aborruso.googlepages.com/kml2gmap.kml. Per vedere i miei punti su Google Maps quindi basterà scrivere su un browser:

http://maps.google.com/maps?q=

http://aborruso.googlepages.com/kml2gmap.kml

google earth to google maps

Buon divertimento!

22 novembre, 2006 | di

Questa è una notizia che interessa sicuramente chi si occupa di dati spaziali e dei servizi ad essei correlati, ma coinvolge in realtà tutti i cittadini degli stati membri della CEE. La direttiva INSPIRE nasce con l’intento di istituire un’infrastruttura per l’informazione territoriale nella comunità europea, ed ha avuto una “gestazione” complessa.

Uno dei punti più delicati è sempre stato quello relativo all’accesso ai dati spaziali ed alla cartografia ufficiale, da parte della cittadinanza. E’ stato finalmente raggiunto un accordo di cui vi allego un piccolo stralcio:

The directive will oblige EU member states to improve the administration of their map services and other spatial data services according to common principles. This will give Europe’s citizens better opportunities to find useful information about the environment and other issues from the internet. It will also enable the authorities to benefit more from information compiled by other official organisations.

Data search services designed for the public will generally be free of charge, although the directive allows fees to be charged for access to data that has to be updated frequently, such as weather reports.

Per saperne di più cliccate qui.

21 novembre, 2006 | di

Leggo su “Google Earth Blog” che sono stati creati tre nuovi tutorial per Google Earth 4:

Buono studio ;-D

20 novembre, 2006 | di

E’ sempre molto grande la soddisfazione di produrre un buon layout cartografico, ma non è sempre facile. Con il tempo si acquisce esperienza e ci si basa sui fondamentali acquisiti, ma alle volte questi non bastano. La Adobe ha rilasciato un’applicazione web per la creazione e pubblicazione sul web di palette di colori: kuler.

kuler

In realtà non è un prodotto che nasce per costruire palette cartografiche, ma da comunque un grosso aiuto. Nell’homepage si trovano le combinazioni di colori più popolari, ma se si vuole partire da zero con una creazione personalizzata, basta cliccare sul tasto “Create” (sul lato sinistro). Questa è la parte più divertente: si sceglie ad esempio un colore di partenza al partire dal quale, grazie anche ad alcune regole cromatiche (colori analoghi,colori complementari, etc.), si creerà una paletta. Per ogni colore sono presenti le codifiche HSV, RGB, CMYK, LAB ed esadecimale.

18 novembre, 2006 | di

Per me che amo la cartografia e le applicazione di cartografia online, questa è una grande notizia. Ho sempre seguito con interesse il sito di Yahoo! legato alle mappe, ma mi ero sempre rammaricato dell’assenza di dati di dettaglio per l’Europa ed in particolar modo per l’Italia. Con l’annuncio dell’uscita dalla fase “beta” (del 16 Novembre 2006), arriva proprio questo regalo.

yahoo map

Le novità sono tante, specie per chi non ha mai visto il sito in versione beta. Qui le trovate in rassegna. Anche la risoluzione delle immagini satellitari è aumentata, ma non omogeneamente per tutta l’Italia. La città di Roma è tra le fortunate.

yahoo! map satellite


TANTO non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001, in quanto non viene aggiornato con una precisa e determinata periodicita'. Pertanto, in alcun modo puo' considerarsi un prodotto editoriale.